RC auto e polizza kasko
0

L’assicurazione auto è una delle principali spese relative ai veicoli di vostra proprietà: vediamo insieme quali sono le differenze fra una polizza RC e una Kasko.

La polizza RC auto

La sigla RC è acronimo di Responsabilità Civile e consiste in una polizza che siete obbligati a stipulare dal momento che entrate in possesso di qualsiasi veicolo a motore; si tratta di un contratto fra privati mediante il quale una compagnia assicuratrice vi garantisce la copertura degli eventuali danni che potreste causare a terze persone durante la guida della vostra automobile. La sottoscrizione del contratto è obbligatoria proprio perchè nel caso d’incidente con colpa, difficilmente sareste in grado di pagare i danni causati a terzi e anche nel caso contrario, sarebbe senza dubbio sconveniente regolare il conto piuttosto che pagare il premio assicurativo annuale, decisamente più modesto.

La polizza RC auto obbligatoria è una garanzia a tutela di ogni automobilista, voi compresi; in tal modo potete guidare tranquillamente sapendo che se un altro utente della strada provoca un’incedente coinvolgendovi, l’assicurazione con la quale quest’ultimo ha stipulato la polizza RC vi pagherà i danni, siano essi materiali che fisici e morali. Attualmente, al fine di snellire le procedure di risarcimento, sarà la vostra stessa assicurazione a saldare il conto utilizzando denaro che successivamente richiederà alla compagnia che copre la controparte.

Considerata l’inequivocabile importanza della polizza RC auto, il Ministero dei Trasporti ha inasprito le sanzioni e i provvedimenti disciplinari e penali nei confronti di quelle persone che circolano con il loro veicolo senza averla sottoscritta. Per quanto riguarda i costi relativi ai contratti di Responsabilità Civile dovete sapere che sono regolati da enti autoritari che obbligano le compagnie assicuratrici a rispettare determinati parametri, per evitare che qualche società possa obbligarvi a pagare cifre esose; in pratica, la polizza RC ha un costo che varia di poco fra un contratto e l’altro, indipendentemente dall’azienda che scegliete per assicurare la vostra auto.

Il premio della polizza RC è sensibile alla classe di merito di appartenenza, un parametro numerico che varia da 1 a 18 e che dimostra la vostra inclinazione a provocare incidenti. Dal momento che stipulate un nuovo contratto dovreste partire dalla classe 14, abbastanza costosa, per scendere progressivamente ogni anno di un punto e meritare un deprezzamento del premio; chiaramente nel caso causaste un sinistro, la classe di merito passerebbe da quella in cui siete al momento della denuncia dell’incidente a quella superiore di almeno due gradini (con un solo sinistro).

La polizza Kasko

A differenza della Responsabilità Civile, la polizza Kasko non è obbligatoria in nessun caso e consiste in una forma di contratto che tutela voi e il vostro veicolo qualsiasi cosa accada sulla strada. Stipulando una polizza di questo tipo non vi proteggete solamente dagli eventuali danni subiti in un incidente con ragione, ma anche da quelli causati da voi stessi; in questo modo avete la certezza di poter circolare con la vostra auto senza perdere denaro o trovarvi nella spiacevole situazione di non poter pagare danni costosi o addirittura rinunciare al veicolo per motivi economici.

Inoltre, la polizza Kasko comprende una lunga serie di prodotti che generalmente consistono in voci separate che possono integrare qualsiasi contratto RC; un esempio ne sono la voce “furto”, che vi copre nel caso vi rubino l’auto fino a una buona percentuale del valore del vostro veicolo al momento della denuncia, e la voce “eventi naturali”, che copre eventuali danni causati dal maltempo con le stesse modalità adottate per il furto (spesso è presente una franchigia, cioè una quota minima fino alla quale pagate con i vostri soldi).

La polizza Kasko in pratica vi tutela sotto qualsiasi aspetto e si tratta di un’opportunità tutto sommato valida, specialmente se avete l’auto nuova o se vi rendete conto per diverse ragioni che siete spesso coinvolti in sinistri; anche nel caso viviate in aree geografiche dove il traffico è elevato oppure capitano spesso eventi climatici distruttivi, questa formula può essere più che conveniente. In merito alla Kasko, è molto interessante e utile la polizza cristalli, che vi permette di sostituire i costosi vetri della vostra auto spendendo una cifra annuale molto bassa, spesso di poco superiore ai 20 euro quando abbinata alla polizza RC.

Indubbiamente, il costo della polizza Kasko è decisamente più elevato rispetto alla sola Responsabilità Civile e il sovrapprezzo corrisponde a circa il 20-30% in più (considerando un’utilitaria; se la vostra auto è molto costosa il premio relativo al “furto” non è certo economico); tenete presente che fino a non troppi anni fa una polizza Kasko costava anche il triplo rispetto alla Responsabilità Civile, ma si trattava di altri tempi; la RC costava meno, c’erano meno incidenti, il clima era più stabile e molto altro di più. In questo momento storico, per chi non ha troppi problemi economici, potete facilmente constatare che la polizza Kasko conviene.

Cosa comprende la polizza Kasko nel dettaglio

Attualmente la polizza Kasko è un prodotto particolarmente versatile, nel senso che potete “costruirla” a vostro piacimento e decidere se farla completa, prevedere delle franchigie, aggiungere alla RC auto il furto e gli atti vandalici, oppure solamente gli eventi naturali; questo per fare un rapido esempio. In base a quanto detto sopra, avete la convenienza a stipulare una polizza Kasko se prevedete di aggiungere alla RC prodotti come la protezione dall’incendio, dal furto, dagli atti vandalici, dagli eventi naturali e la sostituzione dei cristalli, applicando il valore variabile nel tempo del veicolo con le franchigie minime previste dalla compagnia; contrariamente potreste dover pagare un premio davvero molto caro.

Ovviamente, ognuno è libero in questo caso di scegliere ciò che preferisce.
I prodotti più richiesti da abbinare alla RC auto e comporre la vostra polizza Kasko personalizzata sono i seguenti:

  • furto;
  • incendio;
  • atti vandalici;
  • eventi naturali;
  • danni derivanti da sommossa o manifestazioni socio-politiche;
  • rottura e sostituzione dei cristalli;
  • fornitura dell’auto di cortesia presso il concessionario o l’autocarrozzeria a cui eventualmente vi rivolgete;
  • pagamento dei danni quando uscite di strada senza coinvolgere terze persone;
  • pagamento dei danni quando avete un incidente con torto e coinvolgete terze parti.

Quest’ultima opzione può essere abbinata alla polizza RC auto e comporre quella che è chiamata polizza mini-Kasko, una tutela in più da non sottovalutare; si tratta di una formula dedicata esclusivamente alle collisioni, qualunque sia la tipologia e il modo in cui avvengono. Anche in questo caso, per non salire troppo con la spesa dovreste però rinunciare a tutte le altre opzioni.

Per non preoccuparti più dell’assicurazione auto, puoi pensare al noleggio a lungo termine per privati: tu dovrai pensare solo a guidare! Scegli online l’auto che fa per te!

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Assicurazione auto