Aspirapolvere per auto
0

Un aspiratore per l’auto è un validissimo strumento che vi aiuta a mantenere l’abitacolo pulito, oltre a migliorare enormemente la salute di tutti i passeggeri, soprattutto in primavera con più pollini e polvere. Ecco dunque come scegliere il migliore aspirapolvere da auto.

A cosa serve l’aspirapolvere da auto

Possedere un aspirapolvere da auto è un’ottima scelta per poter igienizzare l’abitacolo, che così sarà sempre in ordine: avere interni sporchi infatti, soprattutto con qualcuno a bordo, potrebbe mettervi molto a disagio oltre a danneggiare la salute dei passeggeri.

Briciole, cartacce, foglie, terra e polvere si possono annidare tra le sedute e negli interstizi e sul cruscotto in breve tempo: per risolvere il problema evitando perdite di tempo (e soldi) all’autolavaggio, ecco come fare. Se avete una rimessa o un garage potreste arrangiarvi usando l’aspirapolvere di casa, ma esistono soluzioni più comode, studiate proprio per gli spazi angusti dell’abitacolo.

Basta un comodo e leggero aspirapolvere da auto per risolvere il problema, con una spesa molto contenuta. Ma come scegliere quello giusto?

Come scegliere l’aspirapolvere da auto

Tra gli aspirapolvere per auto si spazia dai mini-aspiratori, compatti, maneggevoli e molto leggeri (detti anche aspirabriciole), ai performanti aspirapolvere ciclonici che assicurano prestazioni superiori con un basso dispendio di energia.

Prima di tutto datevi un budget, considerando alcuni aspetti fondamentali come l’alimentazione dell’elettrodomestico (senza fili oppure con filo e presa per accendisigari) e la sua potenza, che si valuta in base alla tipologia d’uso prevista e la tecnologia di svuotamento.

I modelli entry level raccolgono solo briciole e polvere, mentre per terreno, sassolini, foglie e sporcizia è meglio puntare su un wattaggio superiore, come quello offerto dagli aspirapolvere ciclonici senza fili, potenti ma più costosi e con un’autonomia limitata. Ovviamente dovete poi sempre ricordarvi di metterli in carica, altrimenti saranno inutilizzabili nel momento del bisogno.

I modelli con filo sono ovviamente più vincolanti dal punto di vista della mobilità e sono anche poco potenti, ma funzionano sempre e sono molto economici: bastano anche solo 20 o 30 euro per acquistarne uno.

La pulizia dell’abitacolo

Ricordate che nella scelta dell’aspirapolvere per auto dovete sapere se è presente un sacco da svuotare o cambiare, oppure la tecnologia ciclonica, che raccoglie lo sporco direttamente nel cestello.

Infine non dimenticate che per una pulizia dell’abitacolo semplice ed efficace servono gli accessori giusti, perfetti per raggiungere i punti più difficili e per aggredire al meglio varie tipologie di sporco e superfici.

Insomma, l’aspirapolvere auto è un accessorio prezioso per mantenere in ordine la vostra vettura e per eliminare tutti gli agenti allergizzanti come polvere e pollini, soprattutto in questo periodo primaverile che vede l’arrivo di numerosi agenti inquinanti.

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guide pratiche