ome pulire il cruscotto dell'auto
0

La scelta di mantenere pulita la vostra auto è sempre valida per ottenere un bell’aspetto, una sensazione di pulito e l’ottimale conservazione dei materiali. Tutto ciò mantiene anche il valore del veicolo, per questo ci concentriamo sulla pulizia del cruscotto auto e delle parti in plastica.

Ecco come fare.

Cosa serve per pulire il cruscotto auto

La plancia dell’auto si sporca facilmente ed è anche particolarmente delicata: per questo è importante pulirla con cura e prodotti ad hoc.

Ecco tutto il necessario per pulire il cruscotto:

  • 3 panni puliti, morbidi e magari in microfibra
  • aspirapolvere con beccuccio
  • acqua e detergente neutro (oppure un prodotto apposito per la pulizia delle plastiche)
  • un piumino a setole morbide, un piccolo pennello, i cotton fioc e uno spazzolino morbido
  • prodotto per lucidare il cruscotto (esistono anche con la finitura opaca), antistatico, idrorepellente e con barriera anti-UVA/UVB

Ora che avete a portata di mano tutto l’occorrente, potete recarvi in auto e iniziare con la procedura di pulizia: vi garantiamo che otterrete grande soddisfazione guardando il vostro cruscotto in ordine!

Come pulire il cruscotto auto

Ora è il momento di iniziare: prima di tutto, dovete svuotare il cruscotto da ciò che è superfluo (monete, chiavi, telecomandi, eccetera) e buttare ciò che non serve.

Ora aspirate tutti i residui presenti sulla plancia centrale e sull’area vicina ai bocchettoni di areazione per poi eliminare accuratamente la polvere con il panno in microfibra pulito e leggermente inumidito, oppure con un piumino a setole morbide.

Usare il pennello aiuta a pulire più a fondo il cruscotto del'auto
Usare il pennello per un risultato davvero perfetto!

Il trucco sta nell’usare il pennello per accedere alle fessure e ai punti difficilmente raggiungibili: aiutatevi anche con le mani, con un cotton fioc o uno spazzolino a setole morbide.

Adesso è il momento di rimuovere eventuali macchie: per farlo, create una soluzione con acqua calda e sapone neutro, oppure usate il prodotto specifico, versatelo su un altro straccio morbido pulito e passatelo con delicatezza sulle parti sporche e opache.

Ora, con il panno asciutto, rifinite e asciugate la superficie per evitare la formazione di aloni e scegliete se spruzzare il prodotto lucidante e antipolvere.

Altri consigli

Se il fai da te non vi convince potete rivolgervi all’autolavaggio, ma noi vi consigliamo di fare da soli perché si tratta di un lavoro di precisione che spesso viene un po’ sottovalutato dagli addetti, causa fretta.

Prestate la massima attenzione alla scelta del prodotto che usate sulle plastiche, ma non solo: è fondamentale imparare a dosare la quantità necessaria per evitare cruscotti unti o macchiati.

In questi casi non lasciate tutto così ma ripartite dal passaggio della pulizia con il detergente delicato, per poi concludere come vi abbiamo spiegato.

Leggi anche come pulire gli interni dell’auto!

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guide pratiche