Come pulire gli interni di un'auto
0

Pulire gli interni dell’auto è un’operazione molto importante per diversi motivi, sia dal punto di vista di abitabilità della macchina ma anche igienico. Vediamo quindi come lavare gli interni del veicolo.

Perché lavare gli interni della macchina

La maggior parte degli automobilisti lavano solo la carrozzeria del proprio veicolo e al massimo fanno una passata di detergente per vetri sui finestrini per dargli un aspetto lucido, tralasciando gli interni che, come si sa, richiedono un lavoro decisamente più lungo. Eppure lavare gli interni è un’operazione molto importante per diversi motivi.

In primo luogo, non bisogna mai dare veridicità al detto bello fuori ma brutto dentro. Un ambiente lavato e lucidato all’interno farà molto più effetto, su voi e sui vostri passeggeri, rispetto alla carrozzeria lucida perché è il luogo in cui ‘si abita la macchina’. Pensate solo un momento a quanto è bello quando entrate in auto e sentite un bel profumo di pulito, non c’è polvere sul cruscotto e residui vari.

In secondo luogo lavare gli interni è molto imporrante dal punto di vista igienico. La sporcizia, in special modo la polvere che si accumula sotto i tappetini, è l’habitat ideale nel quale si sviluppano batteri, virus e muffe. Questi poi andranno a compromettere il benessere alla guida. Senza considerare che, se avete un cane, i residui di pelo possono provocare reazioni fastidiose in chi soffre di allergia.

Pulire lo sporco superficiale e i tappetini

Il primo strumento utilissimo da utilizzare è l’aspirapolvere. Prima di passare a qualsiasi pulizia approfondita, infatti, bisogna togliere lo sporco più superficiale, come la polvere che si posa sul cruscotto. Prima di iniziare però rimuovete a mano tutti quegli ingombri che possono intasare il tubo dell’aspirapolvere. Cose come i rametti, foglie e sassolini che vengono portati da fuori entrando e uscendo dalla macchina.

Passate bene l’aspirapolvere sia sui tappetini e, soprattutto, sotto dal momento in cui quello è il momento in cui si accumula più lo sporco. Un trucco parecchio efficace è quello di cospargere i tappetini di bicarbonato e lasciarlo agire per circa mezz’ora, i questo modo le macchie più superficiali verranno a galla e si possono rimuovere direttamente con l’aspirapolvere.

Leggi anche come pulire i tappetini.

Probabilmente storcerete il naso pensando al momento in cui dovrete passare l’aspirapolvere sotto i sedili. Per rendere più agevoli le manovre, non agite dal davanti bensì dal retro. Tirate completamente avanti i sedili e abbassate lo schienale al massimo, in modo da sfruttare molto lo spazio di manovra. Dopodiché togliete dai carrelli dei sedili eventuali briciole e residui vari attraverso un pennello dalle setole sottili e fateli cadere a terra, per poi finire il lavoro con l’aspirapolvere.

Già togliendo i residui più grandi con l’aspirapolvere gli interni della vostra auto assumeranno un aspetto completamente nuovo, però a questo punto tanto vale finire il lavoro e arrivare fino in fondo.

Partendo dai tappetini, questi sono la parte più facile da pulire. potete optare per un prodotto specializzato che si trova in commercio, oppure se volete risparmiare sulla spesa optate senza problemi per una soluzione fatta in casa, creando il vostro tappetino. Prendete un contenitore e versategli all’interno un bicchiere e mezzo di acqua, alcune gocce di sapone per piatti, due cucchiai di bicarbonato e un bicchiere di aceto (di vino, di mele o quello che preferite). Potete anche mettere qualche goccia di olio essenziale per donare una bella profumazione. Passate la soluzione sul tappetino e poi usate una spazzola con le setole dure. Una volta risciacquato il tappetino, lasciatelo semplicemente all’aria ad asciugare. Tuttavia non metteteli di nuovo bagnati in auto altrimenti potrebbe formarsi della muffa specialmente nella parte sottostante.

Come pulire i sedili

Passando invece ai sedili il trattamento è leggermente diverso. Di nuovo la scelta potrebbe ricadere sul prodotto specifico oppure create una soluzione in casa. Usate la stessa produzione precedente, con sapone per piatti, bicarbonato, acqua e qualche goccia di olio essenziale. Immergete una spazzola nella soluzione e fate cadere l’acqua in eccesso, poi strofinate delicatamente sui sedili. In questo caso quello che dovete fare non è bagnare completamente, bensì solamente inumidire. La soluzione creata rimuove o solleva le macchine. In ogni caso, dopo ogni passata, rimuovete il liquido in eccesso con l’asciugamano, continuando finché non è del tutto pulito. I sedili rimarranno bagnati, e per evitare che si formino della muffa oppure cattivi odori aprite i finestrini e lasciate asciugare all’aria. Se possibile, tenete portiere e finestrini aperti per tutta la durata dell’operazione.

Per approfondire leggi come pulire i sedili dell’auto!

Se invece i sedili sono in pelle, allora ricordate di avere a che fare con delle superfici molto più delicate, quindi la soluzione ideata in casa e i comuni detersivi possono essere troppo aggressivi e lasciare delle macchie indelebili.

I sedili in pelle infatti richiedono dei prodotti specifici, parecchio più delicati. Vi basterà recarvi in un negozio specializzato e seguire le istruzioni presenti sul prodotto. Oppure, tentar non nuoce, potete usare un semplice batuffolo di cotone imbevuto di latte detergente per il viso. Passate leggermente il batuffolo impregnato sopra la macchia e attendete un qualche minuto per vedere se fa effetto.

A prescindere dal tipo di prodotto e trattamento che decidete di adoperare, ricordate che i sedili in pelle se sono caldi assorbono meglio i prodotti e rilasciano più in fretta le macchie. Quindi io li lavate in estate oppure accendete l’aria calda dell’automobile per qualche minuto.

Leggi anche come pulire gli interni in Alcantara.

Per ulteriori dettagli:

Cruscotto e vetri

Pulire spesso e con cura gli interni della propria auto.
Rimuovere bene la polvere che si accumula sul cruscotto

Il cruscotto è uno dei luoghi in cui si accumula più polvere, pertanto utilizzate un semplice panno che cattura la polvere mentre le macchie come le ditate o le zampe di animale si possono rimuovere con le salviette igienizzanti. Usate il lucidante solo se avete il cruscotto in plastica o in legno (in questo caso usate un prodotto specifico).

Ti consigliamo di leggere anche come pulire il cruscotto dell’auto e come pulire il volante in pelle.

I vetri invece son una parte molto semplice. Basta utilizzare un semplice prodotto specifico (come il pulivetri), oppure utilizzate una soluzione di acqua e aceto. Fate movimenti circolari e attenzione a non lasciare aloni, altrimenti potrebbero anche compromettere la vostra visibilità alla guida.

Per sapere tutto sulla pulizia auto ecco come pulire un’auto con il fai da te!

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guide pratiche