Cos'è il debimetro e come si pulisce
0

Alcuni sistemi di iniezione montano il debimetro che, insieme alla centralina, permette di leggere dati fondamentali che garantiscono il funzionamento ottimale del motore. Ecco come funziona e come si pulisce.

Caratteristiche e funzionamento del debimetro

Il debimetro è un flussometro, cioè una componente meccanica presente nei motori a combustione, che è capace di misurare il flusso d’aria aspirata dal motore quando l’iniezione è gestita da una centralina elettronica.

Questo componente è sistemato nel condotto di aspirazione e solitamente collegato alla centralina, che è quindi il software di controllo. Il debimetro è fatto da un cilindro oppure un parallelepipedo in plastica ed è indispensabile per impostare correttamente la mappatura della centralina, in modo da garantire le condizioni di guida ottimali.

Esistono 2 tecnologie utilizzate per sistemi di questo tipo, detti anche “mass air flow”:

  1. il debimetro ad aletta fulcrata, detto anche a piatto basculante. Funziona meccanicamente in base al flusso d’aria che passa nel condotto di aspirazione. La misurazione viene poi inviata alla centralina che calcola la quantità di gasolio che deve essere iniettata dagli iniettori
  2. il debimetro a filo caldo (120°). Si tratta di un meccanismo elettrico diffuso soprattutto nei sistemi d’iniezione più moderni, che rilevano quanta corrente serve per mantenere la temperatura del sensore, rilevata dalla centralina al fine di determinare la giusta quantità di gasolio da iniettare.

Il debimetro permette dunque il corretto funzionamento del sistema di iniezione. Nel corso degli anni di vita della vettura questa componente potrebbe avere o causare dei problemi, come il possibile “effetto ramjet” (compressione dell’aria senza scambio di energia termica con l’esterno) o la “messa in protezione” del propulsore, con la centralina che in caso di problemi interviene rilasciando un basso quantitativo di carburante.

Come pulire il debimetro sporco

Come tutti i componenti dell’auto, anche il debimetro necessita della corretta manutenzione. Per evitare la “messa in protezione” del motore causata da fumi di olio o polveri nel condotto di areazione, il meccanismo va pulito oppure cambiato.

La pulizia del debimetro serve per ripristinare la taratura e mantenere la coppia: per farlo è necessario rimuoverlo dal condotto di aspirazione così da spruzzarlo con uno spray per circuiti elettronici. Il debimetro è un componente molto delicato e romperlo è estremamente facile. Per pulirlo rivolgetevi al vostro meccanico di fiducia. Ricordate che si tratta di un’operazione estremamente delicata che dev’essere portata a termine da esperti qualificati.

SCOPRI ANCHE: Come capire se il debimetro non funziona

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guide pratiche