Differenza cilindrata e cavalli auto
0

La potenza di un’automobile si misura sulla base di diversi fattori e unità di misura, in particolare si fa sempre riferimento alla cilindrata e ai cavalli auto, ma non devono essere scambiati. Vediamo quali sono le differenze.

A cosa servono cilindrata e cavalli

Quando si parla di cilindrata e di cavalli del motore molti fanno confusione in quanto pensano che sono interscambiabili. In realtà sono due aspetti complementari del motore che servono a indicare la potenza effettiva del veicolo. In linea di massima, numeri alti di cilindrata e di cavalli stanno a indicare una potenza maggiore del motore e quindi prestazioni migliori del veicolo. Ovviamente ci sono poi altre considerazioni da fare, per esempio il peso dell’auto. Per capire bene come si relazionano queste due caratteristiche tecniche del motore andiamo a vedere nello specifico ognuno di esso come funziona e come si misura.

Cilindrata automobile

La cilindrata del motore, anche detta cubatura, viene misurata in centimetri cubici (cc) ed indica la capacità di pompaggio del motore nel complesso. La cubatura espressa in centimetri cubi serve quindi a indicare il volume complessivo di carburante che l’automobile è in grado di pompare nel momento in cui il motore è in funzione. Un volume più alto, cioè una cilindrata maggiore, permette al motore di pompare più carburante nello stesso momento e quindi di esprimere una potenza maggiore.

La cilindrata del motore viene indicata nel suo complesso, cioè si fa la somma di tutti i cilindri presenti e il tutto si esprime attraverso un numero a cifra tonda, anche se la somma è differente ma la differenza è minima. Ad esempio, in descrizione si potrebbe indicare che un’auto è di cilindrata uguale a 1000 ma nel complesso risulta 998 cc. In genere le differenze sono così piccole che non comportano nessuna reale influenza sulle prestazioni della macchina. Se volete a tutti i costi conoscere la reale cilindrata di un veicolo, questa viene chiaramente indicata nei documenti tecnici dell’auto e ovviamente anche sul libretto.

Quando vi trovate a osservare la pubblicità o la descrizione di un’auto se ci fate caso non viene quasi mai indicato il numero esatto della cilindrata dell’auto. Ma spesso ritroverete tra le caratteristiche tecniche diciture come ‘1.0 benzina’. In questo caso 1.0 sta a indicare la cubatura del motore, semplicemente arrotondando a cifra tonda, basta moltiplicare il numero per mille. 1.0 quindi significa che la cilindrata è pari a 1000.

Cosa sono i cavalli motore

Il numero di cavalli invece serve a indicare quanta potenza può esprimere il motore. Questa curiosa unità di misura deriva dal passato, quando nel XVIII secolo le macchine a vapore si diffusero in tutta Europa durante la prima rivoluzione industriale. Per capire bene quanta sia la potenza di un motore questo veniva paragonato ai cavalli, nello specifico s cercava di capire quanti cavalli servissero per compiere lo stesso lavoro del macchinario. Ovviamente oggi ci rendiamo conto che non è un’unità di misura completamente affidabile perché ci sono molte variabili legate ai cavalli (età, muscolatura, forza ecc.), quindi si considera un cavallo vapore la capacità di sollevare 75kg alla velocità di un metro al secondo.

L’unità di misura del cavallo è molto conosciuta nel mondo, infatti in Italia viene indicata con la dicitura CV mentre in America e nei Paesi anglosassoni si utilizza Hp, cioè Horse Power. Hp e CV però non si equivalgono, tant’è vero che 1 CV = 0,98 Hp circa. Una discrepanza del genere vi potrebbe causar non pochi problemi se dovete valutare la potenza di un’auto che non provenga dall’Italia, per esempio per un acquisto o un noleggio in un Paese straniero.

I cavalli esprimono chiaramente qual è la forza del motore. Il cavallo, viste le differenze tra un Paese e l’altro non è nemmeno riconosciuto nel Sistema Internazionale delle Misure. Allora come potete conoscere la reale potenza di un veicolo senza dover consultare decine di tabelle? Quello che conta davvero sono i chilowatt del motore (kW), un’unita di misura riconosciuta nel Sistema Internazionale che esprime al reale potenza del motore. Il Watt, nel SI, equivale ad 1 joule per secondo. A parità di forza il chilowatt è un unità di misura superiore dei avalli, quindi in parole povere 1 kW = 1,36 CV circa, quindi una macchina con 100 kW avrà 136 cavalli circa. Molte persone tendono a confondere i cavalli con i watt credendoli equivalenti, ma ricordate che i watt sono necessariamente meno dei cavalli. Ad oggi spesso sono indicati i cavalli al posto dei watt per il semplice fatto che sono più conosciuti rispetto all’unità di misura precisa, quindi vengono utilizzati per consuetudine ed è facile ricordarli come potenza dell’auto.

Come si relazionano cilindrata e cavalli motore

Il motore insomma deve la sua potenza a due fattori principali: la cilindrata, che indica quanto carburante è capace di pompare nello stesso tempo, e i watt, che indicano quanta energia è capace di esprimere il motore. Volendo valutare due auto differenti, una con motore 1.5 da 120 cavalli e uno 1.9 con 100 cavalli, qual è il motore più efficiente? Potete pensare che il primo con più cavalli ma con cilindrata minore faccia andare più veloce l’auto, poi vi accorgete che l’auto da 1.9 va più veloce. La differenza sostanziale starà nel fatto che la 1.5 consumerà di meno garantendo delle ottime prestazioni, mentre quella da 1.9 brucerà più carburante per andare più veloce rispetto alla prima, anche se ha meno cavalli.

In definitiva i due numeri di per sé fanno capire quanto un motore sia potente ma le prestazioni effettive del veicolo dipendono da diversi altri fattori. Innanzitutto dal tipo di carburante che alimenta (i motori a diesel, a parità di potenza, bruciano il gasolio in maniera diversa rispetto alle auto alimentate a benzina), lo stato di usura generale e soprattutto la tipologia del veicolo. I camion hanno dei motori molto potenti, alcuni con cilindrata pari a 6000 ma di fatto sono più lenti di un’utilitaria. Tuttavia un veicolo del genere ha bisogno di molta potenza per muoversi. Quando valutate un’auto quindi non basatevi solo sulla cilindrata e sui cavalli, ma verificate tutti gli altri fattori contestuali.

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guide pratiche