guida accompagnata come funziona
0

Chi ha compiuto 17 anni potrebbe già condurre un’auto: ecco come funziona la guida accompagnata, e quali sono i costi da sostenere.

Requisiti per la guida accompagnata

Prepararsi in anticipo all’esame per la patente B è un sogno? No, per chi volesse sfruttare quest’opportunità esiste la guida accompagnata, il cui scopo è quello di permettere anche a minorenni con determinati requisiti di esercitarsi su strada, ma sempre e solo in affiancamento a una persona esperta. Ma andiamo con ordine.

Non troppo conosciuta, la guida accompagnata è una possibilità speciale introdotta in Italia tramite il decreto 213 del 2011 che permette anche a minorenni che hanno già compiuto 17 anni di iniziare a guidare un’auto per prepararsi all’esame per la patente B. Oltre al requisito dell’età minima, è necessario anche possedere una patente A1 o B1 valida e non scaduta.

Come fare domanda per la guida accompagnata

Chi è in possesso dei suddetti requisiti ha diritto di praticare la guida accompagnata solo dopo aver fatto domanda alla Motorizzazione Civile (o in una scuola guida) così da avere il documento ufficiale per circolare.

Per farlo, un genitore o il legale rappresentante del minore dovrà presentare alcuni documenti mentre il minore dovrà obbligatoriamente frequentare un corso pratico di 10 ore in una autoscuola che includa:

  • 4 ore di guida in autostrada;
  • 4 ore su strade urbane;
  • 2 ore di guida notturna.

Solo così si ottiene l’attestato di frequenza che va portato con i documenti necessari alla Motorizzazione stessa oppure presso la scuola guida scelta così da ottenere l’autorizzazione alla guida accompagnata.

Documenti e costi per la guida accompagnata

Come abbiamo anticipato, anche per avete il certificato per la guida accompagnata servono alcuni documenti, ovvero:

  • la domanda per il rilascio dell’autorizzazione firmata da un genitore o dal rappresentante legale (reperibile in Motorizzazione o autoscuola);
  • la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che attesti la funzione di genitore o legale rappresentante;
  • la copia della carta di identità o del passaporto del genitore o del rappresentante;
  • l’attestazione dei versamenti bancari indirizzati alla Motorizzazione.

E i costi? Ci sono come sempre i costi fissi per la domanda e costi variabili per le guide in autoscuola:

  • 32,00 euro sul c/c 4028 della Motorizzazione + 10,20 euro sul c/c 9001;
  • da 300 a 500 euro per le 10 guide

Una volta ottenuto il permesso ufficiale che consente la guida accompagnata è necessario prestare la massima attenzione alle varie limitazioni imposte dal Codice della Strada relative alla tutela del minorenne e degli altri automobilisti, come:

  • il divieto di far salire passeggeri;
  • rispettare i limiti di velocità massima (100 km/h in autostrada e 90 km/h sulle strade extraurbane principali);
  • guidare solo mezzi con rapporto potenza/tara non superiore a 55 kW/t, e potenza inferiore a 70 kW;
  • esposizione del contrassegno con le lettere GA nere su fondo giallo retroriflettente sia sulla parte frontale che posteriore del veicolo.

Importante: chi richiede di conseguire la patente B entro 6 mesi dal compimento della maggiore età vedrà computate ben 6 delle 10 ore di pratica fatte per la guida accompagnata (Circolare 19/04/2012 – Prot. n. 10959).

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Dice la legge