Car of the Year 2020 le finaliste
0

Dopo la vittoria 2019 della Jaguar I-pace sono già ripartiti i meccanismi per l’individuazione della vettura prossima vincitrice del Car of the Year 2020, e anzi siamo agli sgoccioli: ecco infatti le ultime finaliste.

Le 7 finaliste del Car of the Year 2020

Scopriamo insieme quali sono le 7 auto finaliste del premio Car of the Year 2020:

  • BMW Serie 1
  • Ford Puma
  • Peugeot 208
  • Porsche Taycan
  • Renault Clio
  • Tesla Model 3
  • Toyota Corolla

In piena armonia con le ultime novità automobilistiche e con il filone delle auto green, anche tra le finaliste ci sono ben 2 auto elettriche: una è la prima di casa Porsche 100% elettrica e l’altra è ovviamente la compatta Model 3, il modello al momento più venduto dalla Casa Tesla.

I giudici sono poi stati convinti dalla nuova Serie 1 con trazione anteriore e la (sempre meno) piccola 208 (anche full electric); le altre due sono l’amatissima Clio e la vendutissima Toyota Corolla, entrambe molto apprezzate.

L’assegnazione del Car of the Year 2020

Ora che avete scoperto le finaliste scopriamo quanto dovrete aspettare per conoscere la vincitrice 2020: non molto in realtà.

Infatti, come sempre, il premio sarà assegnato il giorno prima dell’inizio del Salone di Ginevra, cioè il 2 marzo 2020 alle ore 15, dopo ulteriori sessioni di test e l’ultimo voto, pratiche che verranno portate a termine dai giudici entro fine febbraio.

Se nel 2019 il riconoscimento è andato per la prima volta a una vettura elettrica, cioè il SUV Jaguar I-Pace, ecco in merito le parole di Frank Janssen, il Presidente della giuria del premio Car of the Year, che dice: “La lista delle sette auto prescelte rappresenta bene gli sviluppi correnti nell’industria automotive”.
Inoltre egli prosegue dicendo: “Stiamo assistendo a passi da gigante nel processo di elettrificazione, così come il raggiungimento di standard più alti nei motori a combustione. I veicoli elettrici sono rappresentati da Porsche Taycan e Tesla Model 3, ma possono farsi largo nel mercato di massa anche grazie a modelli come la Peugeot 208, che sarà disponibile nella versione full electric.

La sua ultima considerazione riguarda i veicoli ibridi che usano dispositivi per accumulare energia in frenata: questi ultimi sono molto più comuni rispetto al passato e aiutano fortemente la riduzione del consumo di carburante e delle emissioni.

In questo campo la protagonista è ovviamente Toyota, dato che è la Casa che ha inventato questa tecnologia, seguita però a ruota da Ford e Renault.

E la BMW Serie 1? Per Janssen è la prova che “il motore a scoppio ha ancora un enorme potenziale”.

Ora non ci resta che attendere le valutazioni dei giudici e scoprire quale sarà la vettura Car of the Year 2020.

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Curiosità