Passaggio a livello le regole
0

Scomodi e noiosi, ecco cosa pensate quando vi avvicinate ai passaggi a livello: è però importante ricordare (anche in virtù degli ultimi incidenti riportati dalla cronaca), che in prossimità di queste zone dovete prestare la massima attenzione alla segnaletica.

Ecco le regole da rispettare per non incorrere in sanzioni e non rischiare situazioni pericolose.

Passaggio a livello: attenzione!

I passaggi a livello sono ancora molto diffusi, soprattutto nei piccoli centri abitati, e attraversarli senza prestare la massima attenzione verso la segnaletica può essere davvero pericoloso.

I passaggi a livello sono infatti i punti designati in cui la viabilità stradale si incrocia con quella ferroviaria: per questo motivo sono fonte di rallentamenti e di possibili situazioni pericolose.

È quindi importante sottolineare che ci sono determinati dispositivi luminosi e acustici che si attivano quando sta per arrivare il convoglio, e la loro inosservanza è punita dal Codice della Strada con pesanti sanzioni, oltre a pene accessorie quali la sospensione della patente.

Passaggio a livello: le regole del C.d.S.

Nello specifico, l’articolo che si occupa della gestione del comportamento da tenere quando vi trovate nei pressi di un passaggio a livello è il 147 del Codice della Strada.

Prima di impegnare l’incrocio auto-ferroviario (sia esso con barriere o semi-barriere), dovete sempre assicurarvi che non ci siano treni in vista: per esserne certi, vi basterà controllare lo stato dei dispositivi luminosi e acustici, ideati appositamente per azionarsi solo quando sta per passare il convoglio ferroviario.

Ricordate che la normativa stabilisce di non attraversare un passaggio a livello nei seguenti casi:

  • barriere o semi-barriere chiuse (oppure in chiusura)
  • semi-barriere in apertura
  • dispositivi di segnalazione accesi

La fretta e la distrazione sono tra le principali cause d’incidente al passaggio a livello, ma con le ultime politiche incrociate tra Ferrovie Stato e ILCAM nel 2018 il numero degli eventi negativi è diminuito del 64% rispetto al 2017.

Passaggio a livello: i casi particolari

Se malauguratamente il vostro veicolo dovesse fermarsi involontariamente mentre state attraversando un passaggio a livello, dovete tentare di portarlo fuori dai binari il prima possibile.

Nel caso in cui non ci riusciste, il vostro primo pensiero dovrà essere quello di limitare i danni alle persone che state trasportando, e non finisce qui: dovrete anche preoccuparvi subito di avvisare le Forze dell’Ordine, che tenteranno di contattare il conducente del convoglio ferroviario, limitando ogni possibile danno.

Per ridurre i rischi è stato ideato il sistema Protezione Automatica Integrativa – Passaggi a Livello (PAI-PL), in corso d’installazione sui passaggi che non verranno eliminati a breve: questa tecnologia rileva la presenza di ingombri sui binari e blocca immediatamente la circolazione ferroviaria fino alla risoluzione dell’anomalia.

Disattenzione al passaggio a livello: cosa rischiate

La violazione delle suddette disposizioni comporta al conducente di qualsiasi veicolo una sanzione che va da 84 euro a 335.

Inoltre, in caso di reiterazione dello stesso comportamento per 2 volte nell’arco di 2 anni, vi sarà applicata la sanzione accessoria di sospensione della patente, per un periodo da 1 a 3 mesi.

Se ritenete di non essere in torto potrete presentare ricorso al Prefetto entro 30 giorni dalla notifica al Giudice di Pace; nel caso in cui la procedura fosse accolta, riavrete la patente.

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Dice la legge