Passo Carrabile cosa dice la normativa
0

L’Articolo 22 del Codice della Strada contiene le indicazioni per gli accessi nelle strade urbane e, nello specifico, quelli relativi alla Normativa Passo carrabile. Ecco cosa dovete sapere.

Passo carrabile: cos’è

Prima di tutto, la costruzione: un passo carrabile viene autorizzato dall’ente proprietario della strada nel rispetto della normativa edilizia e urbanistica vigente, e la sua realizzazione dev’essere ultimata osservando determinate condizioni.

Regole istituzione passo carrabile:

  • distanza – minimo 12 metri dalle intersezioni
  • visibilità – distanza pari allo spazio di frenata risultante dalla velocità massima consentita nella strada
  • accesso – area laterale idonea allo stazionamento o alla circolazione dei veicoli
  • separazione – entrata carrabile diversa da quella pedonale se l’accesso alle proprietà laterali è destinato anche a notevole traffico dei pedoni

Solitamente, nella zona antistante ai passi carrabili vige il divieto di sosta, segnalato con l’apposito segnale, ma in alcuni casi sono subordinati alla richiesta di occupazione del suolo pubblico.

Attenzione: è permessa l’apertura di passi carrabili provvisori per motivi temporanei (cantieri o simili), con eventuale aggiunta dell’idonea segnalazione di pericolo.

Passo carrabile: casi particolari e sanzioni

Tra i casi di sosta vietata c’è anche quello “allo sbocco dei passi carrabili”, che interviene durante le sospensioni di marcia del veicolo protratte nel tempo: attenzione, non tutti sanno che in questo caso il divieto vale anche nei confronti dei proprietari stessi.

Al contrario, se un veicolo sosta sul lato opposto non viola la norma, nemmeno se impedisce l’entrata e l’uscita dal passo carrabile per limitata larghezza della carreggiata: in questi casi serve un divieto di sosta posizionato di fronte, anche se il è il buon senso che dovrebbe guidarci nei parcheggi.

Ricordatevi che solo i passi carrabili muniti dell’apposito segnale rientrano nella tutela della disciplina: in questi casi, la multa viene applicata per ogni giorno di calendario per cui si protrae la violazione.

Inoltre, è prevista la sanzione accessoria della rimozione forzata del veicolo per liberare il passo carrabile; in alcuni casi, invece, interviene il blocco dello stesso con attrezzo a chiave (ganasce) applicato alle ruote, senza onere di custodia.

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Dice la legge