perdita liquido radiatore cosa fare cause frequenti
0

Parte integrante del circuito, il radiatore contiene l’importantissimo liquido di raffreddamento, indispensabile per il corretto funzionamento dei veicoli: ecco cosa succede quando c’è una perdita, e cosa si deve fare per rimediare.

A cosa serve il liquido del radiatore

Il liquido di raffreddamento contenuto nel radiatore e nel circuito è importantissimo per mantenere tutte le componenti del motore che si surriscaldano durante l’uso a una temperatura corretta: per farlo, una volta messa in moto l’auto, il liquido viene costantemente messo in circolo dalle pompe e dai manicotti contribuendo efficacemente al mantenimento della temperatura dell’intero sistema.

Tutto bene finché non c’è una perdita, che purtroppo risulta essere tra i guasti più comuni che possono capitare al circuito di raffreddamento: tra le cause ci sono solitamente usura e corrosione delle componenti, oltre alla presenza di eventuali difetti di fabbrica.

Ma come accorgersi che il radiatore perde, e soprattutto, come rimediare? Scopriamolo insieme.

Cosa fare quando il radiatore perde

La prima avvisaglia che c’è qualcosa che non va al radiatore è sempre trovare una chiazza di liquido refrigerante sotto al veicolo: fate attenzione nel ripulire la macchia, visto che il liquido di raffreddamento è molto tossico.

A ogni modo, spesso purtroppo questo genere di perdite non è così evidente, e dunque per individuarle è necessaria una verifica: per farlo basta sfruttare un compressore ad aria dotato di manometro, indispensabile per capire se c’è una falla.

Nel caso in cui si trattasse di piccole aperture si devono usare prodotti appositi per la riparazione, i cosiddetti turafalle, ma se invece le falle nel radiatore sono grosse urge una saldatura, previa pulizia accurata delle impurità con spazzola d’acciaio e fiamma.

Attenzione però, perché si tratta di una procedura davvero delicata che dovrebbe sempre essere eseguita da un professionista: difatti solo una saldatura ben fatta garantisce una tenuta duratura della riparazione, mentre nei casi più gravi è necessario sostituire l’intero radiatore.

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guide pratiche