Catene da neve ragno
0

Con l’avvicinarsi della stagione invernale tornano le preoccupazioni legate alla neve e alle condizioni climatiche avverse. Le catene da neve ragno sono un’ottima soluzione, facili da montare e molto efficaci.

L’importanza delle catene da neve ragno per auto

Ogni anno durante la stagione invernale molti automobilisti si trovano costretti ad affrontare i problemi che il periodo freddo porta con sé. Neve e strade ghiacciate sono disagi all’ordine del giorno non tanto nelle località di mare quanto in città e paesi che si trovano in montagna o comunque parecchi metri sopra il livello del mare, zone naturalmente più soggette a problemi dovuti alle basse temperature. Considerando la portata e la diffusione di zone del genere, il Codice della Strada è molto specifico in materia di equipaggiamento per l’auto, obbligando di fatto ogni automobilista ad avere nel proprio veicolo catene da neve per le ruote della propria auto o, in alternativa, le gomme termiche. Per quanto possano essere una soluzione comoda, le gomme termiche non hanno la stessa efficacia delle catene da neve, specialmente nei tratti in cui le condizioni si fanno veramente difficili. Insomma, anche se la legge non lo prevede, fa parte del buon senso dell’automobilista tenere nel bagagliaio almeno un paio di catene da neve, per la sicurezza propria e degli altri.

Esistono due tipi di catene da neve: le classiche, caratterizzate dalla forma a rombo, e i modelli più recenti e di più facile installazione, che sono dette catene ragno o anche ragni da neve.

Come si montano le catene da neve a ragno

Sono diversi anni ormai che sempre più automobilisti optano per i “ragni da neve”. Il nome deriva dalla loro particolare forma che ricorda appunto quella di un ragno. A differenza delle catene da neve tradizionali queste non hanno bisogno di essere fissate sul lato interno della ruota bensì si montano direttamente all’esterno. Per via del montaggio e utilizzo che non va a toccare il lato interno della ruota,  le catene da neve ragno possono essere montate anche sulle auto che sono indicate sul libretto di circolazione come “non catenabili”.

Per quanto i vari modelli differiscano tra di loro a seconda della casa produttrice, tutti i sistemi presentano due pezzi. Il primo è il sistema di ancoraggio che si fissa alla parte esterna della ruota, mentre il secondo è la catena vera e propria che si fissa al sistema di ancoraggio.

Il montaggio risulta molto più facile e semplificato rispetto alle catene tradizionali, oltre che decisamente più rapido.

Il primo elemento, cioè il sistema di ancoraggio, deve essere fissato alla parte esterna della ruota tramite un adattatore che si va a fissare direttamente sul bullone della ruota.

Una volta estratto un bullone della ruota, a questo devono essere fissati alcuni adattatori che mantengono il sistema di ancoraggio. Una volta applicati, dovete reinserire il bullone nella sua posizione.

Svolta questa operazione, il bullone e il sistema di ancoraggio possono rimanere in posizione per tutta la durata dell’inverno, senza bisogno di montare e smontare il tutto ogni volta che nevica.

Quando avete inserito tutti i sistemi di ancoraggio, al momento di necessità non dovrete fare altro che fissare la catena alla base facendo combaciare i punti contrassegnati. Dopo qualche prova, appena ci avrete preso la mano, vedrete che l’operazione vi risulterà molto rapida e arriverete ad impiegare pochi secondi per ogni ruota.

Una variante delle catene a ragno prevede il montaggio del sistema di ancoraggio al cerchione all’inizio della stagione fredda e, anche in questo caso, la catena potrà essere facilmente applicata al momento del bisogno. 

Come le catene tradizionali, bastano solo due ragni da neve da montare sulle ruote motrici del vostro veicolo.

Pro e contro delle catene a ragno

Le catene da neve a ragno presentano una lunga serie di vantaggi. Il primo sta innanzitutto nella praticità di utilizzo. Le catene da neve a ragno infatti prevedono un sistema di montaggio molto semplice e comodo, considerato che una volta inserita la base non avrete più nessun bisogno di spostarla per tutta la durata dell’inverno. Quando sarà il momento di montare le catene ragno vi basterà trovare una piazzola tranquilla e montare il tutto in pochi secondi.

Il processo di montaggio delle catene inoltre fa in modo che la maggior parte dei modelli vada a sistemarsi in maniera quasi automatica, fissando le diverse parti seguendo le indicazioni. Le catene da neve tradizionali invece, oltre a richiedere più tempo, hanno bisogno che il veicolo si sposti di qualche metro prima di andare correttamente in posizione.

I tempi più rapidi di montaggio hanno un’influenza diretta sulla sicurezza dell’automobilista. Nelle zone di montagna è facile che quando scende la notte le temperature subiscano un drastico calo, portando quindi la formazione di ghiaccio sulle strade e costringendo gli automobilisti a montare le catene da neve in condizioni di scarsa luminosità. Un montaggio veloce e semplificato permette quindi di rimanere poco tempo al buio fuori dal proprio veicolo a eseguire le operazioni, quindi risulta molto più sicuro.

Tra gli svantaggi delle catene ragno prima di tutto ricordiamo l’effetto estetico, perché non a tutti piace girare con la base montata per la durata dell’inverno (per ovviare al problema si possono comprare modelli più avanzati). In secondo luogo, le catene ragno notoriamente non sono il modello più economico di catena da neve: rispetto alle catene da neve tradizionali, infatti, hanno un costo più elevato.

Prezzo delle catene ragno

Le catene da neve a ragno sono molto avanzate e quindi prevedono un costo più alto rispetto alle catene da neve tradizionali. Vendute singolarmente, i prezzi per singola ruota possono andare anche dai 150€ ai 500€, specialmente per i modelli premium. Ad esempio, le catene senza il sistema fisso di montaggio costano di più rispetto all’altro tipo.

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guide pratiche