Mini John Cooper Works
0

Anche per Mini esiste una versione sportiva: si tratta della John Cooper Works, diversa nella forma e nella sostanza rispetto alla piccola inglese.

Ecco le caratteristiche che la rendono inconfondibile.

MINI John Cooper Works: design e interni

Mini John Cooper Works ha un design molto diverso da quello delle Mini classiche, in cui le linee aggressive richiamano apertamente le leggendarie auto da corsa firmate John Cooper.

La tradizione continua e diventa stradale, con linee slanciate e aerodinamica coadiuvata da minigonne anteriori e posteriori specifiche, spoiler sul tetto e copri passaruota svasati in carbonio.

E l’abitacolo? Anche quest’ultimo è in stile racing con tutti i comfort. Solo la versione estrema GP offre 2 posti con sedili, volante, leva cambio sportivi JCW di serie, oltre a varie personalizzazioni dedicate.

MINI John Cooper Works: motori e prestazioni

Mini John Cooper Works monta un propulsore 2.0 turbobenzina da 231 cavalli. Ricordate che oltre a questa versione ne esiste un’altra, ancora più esclusiva ed estrema: stiamo parlando di Mini John Cooper Works GP, che di cavalli ne ha 306, ed è la più veloce Mini di sempre, quella più vicina al mondo del motorsport.

La GP offre un inconfondibile rombo sordo e 306 cavalli di potenza, esprimendo al massimo la passione per la guida sportiva: scarico e motore sono dedicati e prevedono rispettivamente silenziatore posteriore grande con 2 terminali rivestiti in acciaio inox spazzolato opaco da 90 millimetri di diametro, e albero motore rinforzato, pistoni specifici, bielle senza boccola e un nuovo smorzatore di vibrazioni torsionale con raffreddamento ottimizzato.

Le prestazioni estreme sono garantite anche dal turbocompressore di nuova concezione integrato nel collettore di scarico. Rivisti anche il raffreddamento, la coppa dell’olio, capace di lubrificare i manovellismi in caso di forti accelerazioni laterali, le sospensioni e il sistema frenante.

MINI John Cooper Works: allestimenti e prezzi

Mini John Cooper Works parte da 33.800 euro, mentre la sua esclusiva versione GP è proposta con un prezzo di listino di 45.900 euro e ha una tiratura di soli 3.000 esemplari.

C’è però una novità che risale a luglio 2020 e mette d’accordo che vorrebbe la versione standard della JCW con alcuni dettagli stilistici che richiamano la GP: si tratta del Pack GP, che richiama l’edizione limitata con accessori pensati per personalizzare il look della vettura, senza alcuna modifica meccanica.

Il GP Pack include badge per i cerchi di lega, finiture black dei gruppi ottici anteriori e posteriori, loghi neri, sedili sportivi con logo GP, battitacco personalizzati e livrea esterna con contrasto tra Racing Grey, Melting Silver e stripes nere, senza elementi rossi su paraurti e fiancate. Optional sono le parti interne ed esterne di fibra di carbonio.

Scopri le Mini usate e le Mini a noleggio a lungo termine disponibili su brumbrum!

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guida all'acquisto