Ecobonus 2020 le novità
0

I fondi destinati agli incentivi auto sono in aumento: nel 2020 infatti è previsto un bonus per l’acquisto di vetture e moto, elettriche e ibride.

Ecco come funziona e quali sono i requisiti per averlo.

Incentivi auto 2020

Gli Ecobonus auto sono incentivi destinati all’acquisto di nuove vetture elettriche e ibride: istituiti nel 2019 (ma esauriti verso fine anno), sono nuovamente disponibili per il 2020.

La cifra totale a vostra disposizione per quest’anno è di 70 milioni di euro (contro i 60 milioni del 2019), di cui 40 stanziati fino al 30 giugno 2020: tutte queste risorse sono pertanto destinate all’acquisto di auto elettriche e ibride, ma non solo.

È importante infatti segnalarvi che gli Ecobonus non si rivolgono solo all’acquisto di veicoli a quattro ruote: nel 2020 il Governo ha previsto incentivi anche per moto e scooter elettrici (8 milioni di euro).

In questo caso gli sconti si rivolgono a chi rottama un vecchio motociclo (massimo Euro 3): in questo modo potrete recuperare fino al 3.000 euro (IVA esclusa) attraverso un contributo del 30% sul costo d’acquisto.

In aggiunta a questi bonus ci sono anche quelli regionali (come accade in Lombardia); di contro c’è anche l’Ecotassa, un provvedimento che va a colpire i veicoli più inquinanti, cioè tutti quelli che superano i 160 g/km di CO2.

Ecobonus 2020: i requisiti

Il meccanismo di erogazione dell’Ecobonus 2020 è rimasto invariato: il contributo massimo resta quindi di 6.000 euro, utilizzabili per l’acquisto della vostra auto green M1 (autovettura) nuova di fabbrica.

Ricordate che per rientrare nei requisiti il prezzo di acquisto dovrà essere inferiore a 61.000 euro compresa (optional inclusi), cifra a cui aggiungere la messa su strada, con tutte le voci ben evidenziate, sia nel contratto d’acquisto che in fattura.

In realtà c’è da sottolineare che nel testo di legge non ci sono limitazioni in termini di alimentazione, ma di fatto, il limite imposto di 70 g/km è un requisito attualmente rispettato solo da auto elettriche e ibride.

Ad ogni modo, la determinazione dell’importo dell’Ecobonus a voi spettante si basa sulle emissioni di CO2 e sul fatto che possediate (o meno) un’auto da rottamare:

  • 0-20 g/km – 6.000 euro (con auto da rottamare) / 4.000 euro (senza auto da rottamare)
  • 21-70 g/km – 2.500 euro / 1.500 euro

Ecobonus auto 2020: come richiederlo

Per ottenere il vostro bonus non dovrete seguire procedure particolari ma sarà il venditore a portare a termine ogni formalità burocratica.

La cifra spettante vi sarà quindi erogata sotto forma di sconto sul prezzo d’acquisto, sempre sommata ad eventuali sconti del concessionario, applicati in accordo con le politiche commerciali del costruttore.

Potrete quindi intestare la vettura sia a una persona fisica (oppure a 2 comproprietari) sia a una società, e potrete sfruttare la possibilità del leasing finanziario.

Gli unici “vincoli” riguardano infatti l’intestatario dell’eventuale veicolo da rottamare, che nello specifico dovrà:

  • essere lo stesso del nuovo intestatario
  • essere intestato da almeno 12 mesi all’acquirente (o ad uno dei familiari conviventi)

Non dimenticate che tutti gli Ecobonus saranno disponibili fino a esaurimento delle risorse a disposizione.

Scopri anche cosa prevedono i bonus rottamazione!

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Dice la legge