Fiat Panda scheda tecnica
0

La Fiat Panda è la citycar più venduta nel Bel Paese e con ottime posizioni anche in Europa. Piccola, affidabile, venduta ad un prezzo competitivo e con tante possibilità di personalizzazione!

Prezzo

La Fiat Panda si attesta come l’auto più venduta in Italia per una lunga serie di qualità prime fra le quali ritroviamo il prezzo di mercato, ancora molto competitivo. Il prezzo varia molto in base all’allestimento scelto e soprattutto al motore che deciderete di impiegare. Il range di prezzi è molto vario e si passa dall’allestimento base con il motore benzina da 1.2 litri con 69 cavalli ad un prezzo di poco più di 11.000€. Alzando il livello degli accessori e degli allestimenti la Panda si colloca praticamente in qualsiasi range di prezzo. Gli allestimenti medi stanno tra i 12.000€ e il 15.000€ se scegliete anche alcune opzioni come la connettività avanzata ed alcuni sensori. Il discorso cambia molto se decidete di passare alle versioni più avanzate del veicolo, cioè dotata di trazione integrale 4×4 oppure la Cross (più rialzata), che partono rispettivamente da 17.000€ e 19.000€.

Dimensioni

Quando nel 1980 venne trasmessa la prima pubblicità della Panda la Fiat ricalcava in modo particolare sulla compattezza della sua piccola automobile familiare e sull’ottimo lavoro sulla gestione degli spazi. Ad oggi, nell’ultima versione aggiornata al 2017 il discorso è rimasto invariato. Il design della Panda è piacevole da guardare, con linee stondate lungo tutta la carrozzeria e forme abbastanza regolari (esclusi i parafanghi delle ruote).

La Panda è lunga appena 3,60 metri, cioè nella media della sua categoria. Le sue dimensioni contenute, affiancate ad un’altezza piuttosto elevata rispetto alle normali citycar fa in modo che la Panda svincoli alla perfezione nel traffico (complice anche lo sterzo leggero inserito in modalità ‘City’). Fate attenzioni perché nella versione Cross la Panda aggiunge qualche centimetro per via dei paraurti supplementari aggiunti ma che comunque non hanno nessun effetto trascendentale sulle dimensioni generali. Le dimensioni contenute sono utili per trovare facilmente parcheggio.

Passando agli interni il bagagliaio contiene appena 225 litri, non troppo paragonato ad altri modelli. Tuttavia lo scalo è piccolo e fa inserire facilmente gli oggetti. I sedili posteriori ribaltabili interamente (non in porzione) permettono di guadagnare più del doppio dello spazio, ma lasciano un ulteriore scalino. Passando ai posti per i passeggeri, gli occupanti posteriori viaggiano abbastanza comodi anche se sono in tre. Qualche problema per i più alti per quanto riguarda l’altezza del tettuccio. Più o meno rimane sempre spazio per le ginocchia a meno che il guidatore non sia particolarmente alto, in quel caso bisognerà sacrificare un po’ di comodità. Comode le bocchette ai lati e al centro per inserire gli oggetti.

Davanti la situazione è ben diversa. Guidatore e passeggero siederanno su sedili abbastanza comodi (tranne che per i poggiatesta in plastica dura) e avranno sempre spazio per le gambe. Tutti i comandi per il guidatore sono a portata di mano e non fanno distrarre troppo dalla guida. Lo stesso non si può dire per le interfacce, che variano tra lo schermo del cruscotto e quella dello stereo. Invece è particolarmente comoda nella panda la posizione della leva del cambio, collocata in posizione rialzata rispetto al volante, comoda da raggiungere e da azionare, perfetta per i repentini cambi di marcia in città.

Motori

Per quanto riguarda le possibilità di motorizzazioni della Panda il livello si alza davvero di molto. Ci sono molti motori possibili da poter installare, cosa che nessun concorrente sul mercato riesce ad eguagliare. A prescindere dalla motorizzazioni, potete contare su un dispositivo di norma Euro 6, dai consumi limitati e ad alta efficienza. Principalmente, la Panda prevede quattro alimentazioni differenti: a benzina, a gasolio oppure mista a benzina – metano e benzina – GPL.

I motori a benzina

La versione base propone un 1.2 litri da 4 cilindri con 69 cavalli. Si tratta della versione più equilibrata fra tutti, molto semplice da portare, ideale per neopatentati, territori cittadini e che non consuma granché anche ad alti regimi. Oppure se volete optare per qualcosa di più potente potete scegliere il più piccolo 0,9 litri a benzina da due cilindri con 85 cavalli, che prende il nome di TwinAir Turbo. Tra i due, indubbiamente è quello che garantisce le prestazioni migliori.

La Panda si presenta come un’auto ottima anche per lunghi viaggi con le sue configurazioni diesel che presentano il Multijet proprio di casa Fiat da 1.3 litri con 80 oppure 95 cavalli, con prestazioni davvero elevate paragonate alla categoria.
Sempre rimanendo nell’ambito dei tanti chilometri ma dando uno sguardo al portafogli allora potete considerare la doppia alimentazione con benzina – GPL, che monta di base l’1.2 da 69 cavalli oppure la benzina – metano, che monta un motore 0.9 da 80 cavalli. Anche le varianti Cross e 4×4 godono delle stesse alimentazioni.

Allestimenti

Anche dal punto di vista degli allestimenti la Panda non manca delle possibilità di personalizzazione. L’equipaggiamento basilare è il Pop, che comprende davvero pochi gadget, tra cui il climatizzatore manuale, airbag laterali e pochissimo altro.

Meglio alzare leggermente il livello scegliendo l’equipaggiamento Easy, che include Start&Stop di serie, sensori di parcheggio posteriori, frenata automatica e sistema di allerta d’impatto.

Un altro equipaggiamento mid-level è il Lounge che aggiunge le ruote in lega leggera e il climatizzatore automatico, molto comodo per chi si trova a fare lunghi viaggi in autostrada. Aggiungendo qualche finezza estetica potete optare per l’allestimento City Cross (da non confondere con Panda Cross) che aggiunge le luci di posizione a Led. Molti autisti si trovano molto bene anche con l’equipaggiamento di Serie Connected By Wind. Come suggerisce il nome, in collaborazione con il gestore telefonico la Panda viene fornito di un sistema di infotainment abbastanza completo che include comandi al volante, collegamento bluetooth, postazione per il cellulare con app dedicata, entrate AUX e USB.

Infine potete optare per le versioni più avanzate dell’auto che sono la 4×4 e la Panda Cross, dove una aggiunge la trazione integrale e la seconda anche l’assetto rialzato (e volendo il 4×4), ideali per il fuoristrada.

Su brumbrum puoi trovare:

Comments

Comments are closed.

Altri articoli in Guida all'acquisto