vendere-auto-usata-online
0

Sapete tutto su come vendere un’auto usata online? Scopriamolo insieme.

Arriva, prima o poi, il momento di separarsi dalla propria fedele auto, una fase molto delicata che preoccupa notevolmente ogni automobilista, soprattutto quanto si opta per vendere l’auto usata online tra privati. I vantaggi dell’affidarsi all’indubbia competenza di un concessionario non compensano infatti il guadagno nettamente superiore che una vendita privata può garantire.

È bene però informarsi in modo accurato per presentare al meglio la propria auto usata e massimizzare il ricavo della vendita on line. Non è facile improvvisarsi venditori, quindi vi proponiamo semplici passaggi e consigli per riuscire al meglio a vendere la propria auto usata online, scopriamoli insieme:

  1. Stabilire il prezzo
  2. Preparare l’auto e i documenti necessari
  3. Pubblicare un annuncio di vendita online
  4. Scegliere il metodo di pagamento
  5. Occuparsi della burocrazia
  6. Pagare i costi previsti per legge

    Vendere un’auto usata: come stabilire il prezzo

    Quando parliamo di auto usata, prima di tutto è bene verificare: 

    • chilometri percorsi
    • anno di immatricolazione
    • stato d’usura del proprio mezzo

    Tutti questi aspetti vanno valutati nel loro complesso: una vettura di recente immatricolazione avrà comunque un valore più basso se con un numero considerevole di chilometri.

    Indubbiamente, influiscono nel prezzo anche marcamodello e allestimento. Per quanto riguarda la marca, non si può non considerare il fatto che le marche abbiano un valore diverso nel mercato, una BMW Serie 3 avrà una stima diversa rispetto a una Peugeot 308; importante è anche dare un’occhiata alle nuove versioni del modello in possesso: il valore dell’auto cala se le versioni proposte sul mercato sono numerose! Lo stesso vale per l’allestimento: più una vettura è accessoriata, più il guadagno sarà considerevole.

    Esistono numerosi portali che propongono una valutazione sulla base dei parametri inseriti in un form da compilare: ricordiamo però che lo stato di usura del mezzo è a discrezione del proprietario ed è un fattore molto importante da considerare. Decidere se includere o no l’IVA nel prezzo mostrato.

    Un’altra buona prassi è confrontare i prezzi proposti nei vari portali di vendita auto usate, per stabilire un prezzo in linea con il mercato che non svaluti il veicolo né lo sopravvaluti.

    Per approfondire leggi anche come determinare il valore di un’auto usata.

    Vendere l’auto online: come preparare l’auto e i documenti necessari

    Prima cosa: controlla di essere in regola con tutti i documenti della tua auto usata da vendere online! Non sottovalutare questo aspetto molto importante. Bollo, tagliando e libretto devono essere in ordine! Provvedi a mettere tutto in regola prima di procedere con una proposta di vendita.

    Per approfondire ti consigliamo anche di leggere cosa fare nel caso di bollo non pagato e revisione auto scaduta.

    Non trascurare l’immagine della tua auto usata; lavala accuratamente, esterni e interni, e non risparmiare olio di gomito. Non basta, infatti, che il motore e l’elettronica siano eccellenti. Una vettura sporca non gioverà né alla vendita né ai tuoi guadagni, perché l’acquirente tenderà a svalutarla.

    vendere auto online preparare auto

    Ecco come pulire correttamente un’auto.

    Fra i documenti da preparare per vendere la tua auto online, non dimenticare il certificato di proprietà, che dovrai cedere al nuovo proprietario e il libretto di circolazione, per consentire a chi acquista la vettura di circolare.

    Come pubblicare un annuncio di vendita online  

    Per raggiungere un maggior numero di potenziali clienti, conviene pubblicare un annuncio sui diversi portali disponibili on line per la vendita di auto usate dove, in pochi minuti, è possibile creare una proposta di vendita con semplici e rapidi passaggi.  

    Scatta delle foto alla tua auto usata prestando attenzione a valorizzarne i punti di forza, come optional o dettagli della carrozzeria. Controlla l’illuminazione e la qualità dell’immagine prima di pubblicarle nell’annuncio. 

    Scrivi una descrizione accurata e precisa, possibilmente ricca di dettagli perché sia più facile trovarla!  

    Anche i social possono essere utili nel momento in cui devi vendere la tua auto usata online: il Marketplace di Facebook, per esempio, è una soluzione utile per mettere in vendita ogni genere di prodotto. Potresti anche fare una piccola ricerca sulle pagine social della tua zona: sicuramente ne troverai diverse come, per esempio, “Compro Vendo Milano” dove puoi pubblicare il tuo annuncio gratuitamente, dopo esserti iscritto. Quando si tratta di una vettura usata, è facile che qualcuno vicino a te sia interessato all’acquisto, per vedere l’auto con facilità prima di comprarla.

    Vendita auto usata: scegliere il metodo di pagamento 

    Non è necessaria la fattura, ma è buona prassi ricorrere a una scrittura privata per dimostrare la vendita.

    Per quanto riguarda il pagamento, la scelta migliore e più semplice sarebbe ottenere un bonifico bancario prima di consegnare la propria auto usata. Non è però raro che l’acquirente paghi con un assegno circolare nel momento in cui si procede con la firma dei documenti e del passaggio di proprietà. Il consiglio è comunque quello di accertarsi dell’avvenuto pagamento prima di consegnare la vettura.

    Vendere l’auto: documenti e pratiche burocratiche

    vendere auto documenti pratiche burocratiche

    Per la vendita di un’auto online tra privati sono necessari una serie di documenti, per lo più da utilizzare al momento di fare il passaggio di proprietà dell’auto.

    Il venditore deve avere a portata di mano:

    • documento d’identità e codice fiscale
    • Libretto di circolazione dell’auto
    • Certificato di Proprietà

    Attenzione: dal 2020 il Decreto Legislativo 98/2017 entrato in vigore dal 1 gennaio 2020 e a regime dal 1° ottobre 2021 prevede che la Carta di Circolazione e il Certificato di Proprietà del veicolo vengano sostituiti progressivamente dal Documento Unico di Circolazione e Proprietà del Veicolo (DU). In ogni caso, carta di circolazione e Certificato di proprietà antecedenti al 1 ottobre 2021 sono validi fino al rilascio del nuovo Documento Unico.

    Il futuro proprietario deve invece avere:

    • Documento d’identità e codice fiscale
    • Modulo TT2119: si può trovare presso gli uffici ACI allo Sportello Telematico dell’Automobilista e alla Motorizzazione Civile (DT), serve per richiedere l’aggiornamento della Carta di Circolazione. 

    Oltre questi, serve l’atto di vendita con firma autenticata del venditore: di solito si usa il retro del Certificato di Proprietà, sia nella versione cartacea che digitale, che è adibito anche a dichiarazione di vendita. In alternativa, è possibile preparare un atto di vendita redatto in forma bilaterale, ossia con le firme autenticate di chi vende e chi compra, un atto pubblico o una sentenza in copia conforme all’originale.

    Per autenticare la firma, invece, è possibile rivolgersi:

    • agli uffici comunali
    • al proprio notaio di fiducia
    • a studi di consulenza automobilistica abilitati come Sportello Telematico dell’Automobilista (STA)
    • agli Uffici della Motorizzazione
    • agli Uffici ACI PRA, dove il servizio è gratuito

    Ricordate di portare con voi un documento valido, necessario per autenticare la firma, e una marca da bollo da 16 euro.

    Nel caso si scelga di recarsi presso gli uffici ACI PRA, e sono presenti sia il venditore che l’acquirente, è possibile procedere con il passaggio di proprietà subito dopo l’autentica della firma. Il vantaggio di fare subito questa pratica è di essere certi che i dati del Pubblico Registro Automobilistico siano stati aggiornati e, per l’acquirente, di ricevere il Documento Unico di Circolazione e di Proprietà del Veicolo. Inoltre, un ulteriore vantaggio di questa scelta è relativo ai costi: infatti, presso gli sportelli ACI PRA, è previsto il pagamento dei soli costi previsti per legge.

    Se invece scegliete altre soluzioni per autenticare la firma, dovete poi recarvi agli sportelli STA (Sportello Telematico dell’Automobilista) per il passaggio di proprietà; potete trovarli: 

    • presso gli Uffici ACI PRA
    • in Motorizzazione
    • negli Automobile Club d’Italia
    • negli Studi di Consulenza Automobilistica abilitati al servizio

    Il passaggio di proprietà deve essere fatto entro 60 giorni dalla data dell’autentica delle firme sull’atto di vendita.

    Per verificare che sia andato a buon fine, ci si può rivolgere ad un ufficio ACI- PRA o richiedere una visura online. Questo controllo è davvero importante, il rischio è essere coinvolti in multe e problemi anche se non si è più proprietari dell’auto. Il consiglio è, in ogni caso, di fare una fotocopia dell’atto di vendita, sempre utile per dimostrare la cessione dell’auto ad un nuovo proprietario.

    Vendere la propria auto usata: i costi da sostenere

    E i costi da affrontare per la vendita dell’auto usata? Sappiate che ci sono una serie di spese da sostenere che riguardano i procedimenti burocratici e i documenti necessari: 

        • Emolumenti ACI: 27 €
        • Imposta di bollo per iscrizione al Pubblico Registro Automobilistico (PRA): da 32 € a 48 €
        • Diritti Motorizzazione (DT): 10,20 €
        • Imposta di bollo per aggiornamento Carta di Circolazione: 16,00 €
        • Imposta Provinciale di Trascrizione: varia a seconda del tipo di veicolo e della provincia di residenza.

    Leggi anche come funziona il passaggio di proprietà.

    Adesso sei pronto per vendere la tua auto usata online e procurartene una nuova, magari un usato garantito o una km 0. Cosa stai aspettando? Scopri le nostre auto!

      Comments

      Leave a reply

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Altri articoli in Cambiare auto